Work in Progress

Livit-Bewirtschaftung-Change

Intrinsecamente motivate o spinte dall’esterno: le persone e le organizzazioni dovranno essere in futuro capaci e disposte ad accettare, adattare e integrare continuamente nell’ottica del work in progress i cambiamenti necessari che l’industrializzazione 4.0 richiede. Chi sa trasformarsi e partecipa attivamente al cambiamento contribuirà a creare un futuro innovativo.

La digitalizzazione in quanto motore principale di diversi trend ha un importante impatto sul modo in cui vivremo, abiteremo e lavoreremo in futuro. Non solo sarà possibile l’automatizzazione delle singole attività, ma addirittura la ridefinizione, lo sviluppo e la connessione di lavori finora isolati in catene di processi integrali, nuove conoscenze e nuove forme di lavoro collaborative. Le possibilità di ulteriore connessione valgono anche per le informazioni, a disposizione in quantità e qualità prima sconosciute. Correttamente interpretate e impiegate dalle persone e dagli algoritmi, rivelano precise conclusioni sul comportamento attuale degli utenti sulle esigenze a venire. I servizi risultanti tuttavia non saranno più offerti da un unico, bensì da più fornitori, che comunicano tramite sistemi tecnici aperti e interagiscono in nuove forme di cooperazione.

Per poter fornire servizi di alta qualità e mirati, la sfida futura sarà comunicare con le macchine, introdurre nuovi processi digitali e ampliare la rete con persone. Occorre trarre rilevanti conclusioni dall’enorme quantità di dati, distinguere tra fattibile e sensato, prendere le giuste decisioni e stabilire le priorità. I massivi cambiamenti e la ridefinizione dei compiti pongono l’intera Livit nonché tutti i collaboratori di fronte a nuove sfide. Accanto a questioni organizzative, tecniche e professionali, Livit ripone particolare attenzione nelle diverse sfaccettature del cambiamento, a partire dalla considerazione della visione e della strategia fino ad una comunicazione aperta e diretta tra i collaboratori e uno scambio ancora più intenso con i nostri clienti.

 

Disponibilità al cambiamento

Per Livit la definizione di questa base comune ha inizio nel continuo sviluppo dei collaboratori esistenti e sfocia nel reclutamento dei nuovi collaboratori. In questo processo giocano un ruolo decisivo le nuove abilità digitali, gli aspetti personali nonché professionali con un’elevata disponibilità al cambiamento. I sistemi aperti digitali e analogici, le nuove forme di lavoro collaborative con compiti e partner di riferimento in continuo cambiamento richiedono infatti specialisti che affrontino in modo aperto il cambiamento. Che sia all’interno dell’Accademia Livit, nella formazione continua esterna oppure «on the job»: Livit prepara i propri collaboratori in modo mirato alla transizione da amministratori tradizionali a moderni consulenti e specialisti. A completamento della formazione intensiva relativa a esigenti tecnologie, dati e orientamento del cliente, l’azienda offre con Livit New Work nuove possibilità di collaborazione interdisciplinare. Gli uffici aperti e le superfici di lavoro flessibili sono espressione della volontà di sviluppo continuo, di apertura verso nuovi temi, collaboratori e partner. Sono segno di una cultura che promuove l’iniziativa e l’innovazione, celebra i successi, trae le conclusioni necessarie dai fallimenti e trasmette il piacere del confronto intenso con tutte le sfide attuali e future. Questo fa di Livit un attraente datore di lavoro per i miglior talenti e leader – e dunque un prezioso partner per i proprietari e i locatari nel loro cammino verso un futuro di successo.

 

Aprile 2018

 

Livit impiega oltre 250 persone nella gestione immobiliare.

X