Consigli per risparmiare acqua

SVG
807 Wasser RGB Color

In Svizzera, una persona consuma in media circa 50 litri di acqua al giorno. Il riscaldamento dell’acqua avviene spesso con combustibili fossili e costituisce circa il 15% del nostro consumo energetico domestico. Con alcuni semplici consigli potete risparmiare acqua calda e con essa anche energia.

Consiglio 1: farsi la doccia anziché il bagno

Per riempire una vasca da bagno sono necessari 150 litri di acqua calda, il che supera di gran lunga il consumo idrico di una classica doccia: per cinque minuti di doccia ci vogliono circa 50 litri. Se però la doccia si protrae a lungo e la temperatura e il getto sono eccessivi, il consumo può essere analogo o addirittura superiore a quello di un bagno in vasca.

Ulteriore consiglio: farsi una doccia tiepida anziché bollente
Farsi la doccia fredda o almeno tiepida anziché molto calda giova alla salute. Inoltre permette di risparmiare molta acqua calda. Già con 5 gradi in meno si risparmia il 10% di energia. 

Consiglio 2: utilizzare accessori per risparmiare acqua

Con un soffione (classe di efficienza energetica almeno B) o accessori a risparmio idrico che limitino il flusso a meno di 6 litri al minuto, si può risparmiare fino al 50% di acqua. Di solito rendono anche il getto dell’acqua più piacevole. I soffioni per doccia, così come i regolatori di getto dei lavabi e dei lavelli, esistono anche in versioni a risparmio idrico. A volte basta anche solo cambiare il filtro, un’operazione che può essere eseguita tranquillamente da soli. Dal momento che gli attacchi sono di diversa misura, portate con voi al negozio il soffione o il regolatore. Potrete così confrontare i prodotti o farvi consigliare dal personale di vendita.  

Consiglio 3: utilizzare la lavastoviglie

Avete una lavastoviglie? Allora cercate di lavare a mano il meno possibile. Infatti, una lavastoviglie a pieno carico consuma meno acqua di un accurato lavaggio a mano. Evitate inoltre di sciacquare i piatti leggermente sporchi, perché generalmente la lavastoviglie li pulisce completamente.

Consiglio 4: usare solo l’acqua necessaria

È un attimo sprecare acqua lasciandola scorrere inutilmente. In questo caso, il potenziale di risparmio è notevole soprattutto con l’acqua calda. 

  • Quando vi lavate i denti e vi insaponate, chiudete il rubinetto
  • Quando cucinate, misurate nel modo più preciso possibile il quantitativo di acqua di cui avete bisogno 
  • In bagno, utilizzate il tasto dello sciacquone piccolo, che consuma 3 anziché 6 litri
  • Segnalate a noi o al vostro amministratore eventuali perdite da rubinetti e sciacquoni
  • Le piante preferiscono l’acqua piovana: innaffiatele con quella che raccogliete

Ulteriore consiglio: raccogliere l’acqua conviene!
Raccogliete l’acqua fredda mentre aspettate che si riscaldi. In questo modo potrete utilizzarla dopo nel bollitore o per innaffiare i fiori, senza che vada sprecata.

Consiglio 5: lavare a freddo

Non tutti i detersivi vanno utilizzati con acqua calda. Alcuni prodotti chimici per la pulizia dissolti nell’acqua calda possono addirittura liberare vapori dannosi. Soprattutto i prodotti per i sanitari devono essere utilizzati esclusivamente con acqua fredda o al massimo tiepida. Prestate attenzione alle indicazioni del produttore riportate sulla confezione.

Utilizzando dei panni in microfibra, grazie all’azione meccanica delle fibre avrete bisogno di molta meno acqua e meno detersivo.