Consigli per cucinare e lavare in modo intelligente

SVG
809 Kochen RGB Color

Come riempite il frigorifero? Conoscete il programma Eco? Riempite del tutto la lavastoviglie prima di avviarla? Su questa pagina trovate consigli su come utilizzare i vostri elettrodomestici in modo efficiente.

Consiglio 1: utilizzare bollitore e coperchio

Il bollitore necessita di un quantitativo di energia circa due volte inferiore a quello richiesto per scaldare una pentola sul piano cottura.

Si può utilizzare non solo per una tazza di tè o per l’acqua del caffè: quando cucinate, potete dapprima portare l’acqua ad ebollizione nel bollitore, per poi travasarla in una pentola. In ogni caso, quando utilizzate le pentole non dimenticate il coperchio: cucinare senza, infatti, consuma dalle tre alle quattro volte più energia.

Ulteriore consiglio: utilizzare la pentola a pressione
Con la pentola a pressione è possibile risparmiare fino al 70% del tempo di cottura e fino al 60% di energia.

Consiglio 2: caricare completamente la lavastoviglie

Seguite le istruzioni d’uso per un corretto caricamento e avviate la lavastoviglie soltanto quando è completamente piena. Tenete presente, però, che se è sovraccarica le stoviglie potrebbero non essere pulite adeguatamente, il che non solo è fastidioso, ma comporta anche spreco di energia. 

Ulteriore consiglio: risparmiare energia con il programma Eco
È possibile risparmiare ulteriore energia utilizzando i programmi Eco disponibili nella maggior parte delle lavastoviglie. Di solito eseguono il lavaggio a una temperatura di 50-55 gradi. Per fare in modo che i piatti escano ugualmente puliti, questi programmi durano di più, tuttavia il consumo di energia è inferiore.

Consiglio 3: utilizzare correttamente la lavatrice

Così come la lavastoviglie, anche la lavatrice dovrebbe essere usata solo a pieno carico. Inoltre, la scelta del programma influisce fortemente sul consumo di energia: cercate di utilizzare una temperatura bassa (fino a 30 gradi) e il programma eco. Anche se durano meno, i programmi brevi consumano molta più energia e acqua. 

Ulteriore consiglio: utilizzare detersivi ecologici
Sul mercato sono disponibili sempre più detersivi ecologici che permettono di ottenere risultati altrettanto buoni di quelli tradizionali. A basse temperature e con la stessa quantità di detersivo, il bucato sarà ugualmente pulito.

Consiglio 4: lasciar asciugare il bucato al sole

Lasciar asciugare il bucato all’aperto è il metodo più economico ed ecologico che esista. L’asciugatura avviene in tempi rapidissimi grazie alla luce solare diretta e al vento (circolazione dell’aria). 

Se utilizzate l’asciugatrice, riempitela fino alla quantità massima e selezionate il programma «Pronto stiro» anziché «Extra asciutto».

Ulteriore consiglio: non solo nei mesi caldi
Anche durante l’inverno l’umidità dell’aria è sufficientemente contenuta da poter far asciugare il bucato all’aperto, purché non piova, non nevichi e vi sia sufficiente vento. In un locale stenditoio bisogna fare attenzione a far fuoriuscire l’umidità eseguendo delle ventilazioni lampo, poiché in presenza di temperature inferiori ai dieci gradi l’aria assorbe l’umido con più difficoltà.

Consiglio 5: riscaldare le pietanze in modo efficiente

Per riscaldare piccole porzioni, prediligete il microonde anziché il piano cottura o il forno. In assenza di microonde, si consiglia di utilizzare il piano cottura anziché il forno, poiché una piastra consuma solo un quinto circa dell’energia del forno.

Ulteriore consiglio: lasciare scongelare o raffreddare i prodotti
Per risparmiare energia, lasciate scongelare i prodotti surgelati prima della cottura. Al contrario, i cibi cotti devono essere lasciati raffreddare prima di essere riposti in frigorifero per evitare che l’apparecchio sprechi energia per raffreddarli.